Italiano

Intravista con Maureen Millward, poliglotta e viaggiatricePer suggerire una correzione, fa l’accesso

Scrivere meglio Italiano per gli Stranieri

Grazie Maureen per participare in questa intravista.

Qual’è la tua storia con le lingue? Sono nata in Scozia e la mia famiglia è una famiglia monolingue. Ho imparato un po’ di francese a scuola. Inoltre, andavo in biblioteca per studiare altre lingue. All’età di 18 anni, ho cominiciato un corso di lingue straniere all’università e dopo ho cominciato una carriera come contabilità internazionale.

 

Perché volevi imparare italiano? Avevo imparato lo spagnolo prima di imparare italiano. Volevo imparare un’altra lingua latina e mi piaceva visitare l’Italia.

 

Come lo hai imparato? Com’è la tua tecnica per imparare l’italiano è simile o differente della tua tecnica per imparare altre lingue?  L’imparato in una classe con altri studenti però adesso preferisco imparare una lingua su Skype con un insegnante e mi piacciono anche le lezioni su YouTube. Normalmente imparo meglio quando parlo la lingua con un nativo.

 

Come utilizzi la lingua italiana nella tua vita professionale? Usavo l’italiano per il mio lavoro perché la mia azienda aveva un ufficio in Italia e sono andata in Italia molte volte per lavoro.

 

Puoi darci un po di informazione sul sito internet che hai? Ho un blog per parlare degli eventi per i poliglotti e dei miei viaggi. Scrivo articoli sulle lingue che parlo o che studio. Mi interessano molto le lingue rare come il gaelico in Scozia.

 

Hai una lingua preferita? Quale sarebbe? La mia lingua preferita cambia spesso! Il gaelico è un po ‘speciale.

 

In quante a conferenze, incontri o simposi di poliglotti hai participato? Qual’è la sua impressione di questi eventi? Quali sono i motivi per participare? Sono andata all’ incontro a Berlino, alla conferenza a New York e quest’anno anche al simposio a Montreal. Mi piace partecipare perché nella mia città non conosco altre persone con gli stessi interessi e questi eventi sono l’unico modo in cui posso incontrare altri poliglotti.

 

Hai fatto il Add One Challenge per migliorare il tuo catalano e due volte per il greco, giusto? Com’era la tu esperienza con il Add One Challenge? Come hai imparato del Add One Challenge per la prima volta? Hai fatto altre ‘sfide’ delle lingue? L’AddOneChallenge è stata la prima sfida che ho fatto e secondo me è un buon modo per imparare una lingua perché c’è il supporto e il consiglio delle altre persone durante la sfida. Inoltre, puoi formare un gruppo di studio con altri partecipanti per avere più motivazione.

 

Quale parte del Add One Challenge era la più difficile? Quale parte era la tua preferita? Hai consiglio per qualcuno chi sta pensando a participare in un Add One Challenge nel futuro?

Secondo me, è meglio cercare un insegnante e delle risorse prima di cominiciare l’Add1Challenge e in questo modo sarai già pronto e preparato per il primo giorno. Preferisco il ‘mini challenge’ quando scriviamo alcune frasi ogni giorno per due settimane perché quando scrivo, imparo molto. Nel futuro, mi piacerebbe ancora fare un altro Add1Challenge perché mi piace studiare con l’altra gente.

 

Se nel futuro farai un’altro Add One Challenge, in quale lingua sarebbe? Una lingua abbastanza rara come il Wolof o il Maori.

 

Quante settimane al anno stai di viaggio? (per lavoro / vacanze) Adesso non viaggio più per lavoro. Per vacanza, normalmente 6 settimane all’anno.

 

Tu scrivi blog in varie lingue. Non ci sono tanti blogger bloggando in varie lingue. Che fai per scrivere meglio? Leggo molto e quando scrivo, normalmente controllo il mio articolo con un nativo di quella lingua.

 

Che cosa puoi raccomandare a qualcuno che ha voglia di utilizzare l’italiano in un ambiente professionale? È meglio imparare l’italiano oltre a un’altra lingua e anche con un’ altra specialità come il marketing, l’economia, l’informatica, la contabilità etc. La combinazione di questi aspetti può migliorare le opportunità di lavoro.

 

Al livello avanzato in italiano come sono le risorse preferite per mantenere e migliorare la tua capacità? Ho un libro che si chiama ‘Da Capo’ per la grammatica e leggo il giornale su internet e ho conversazioni su Skype.

 

Hai studiato lingue non europee, come il Wolof e il Mandarino. Hai una strategia specificamente differente per aiutarti ad imparare vocabolario quando si tratta di una lingua non europea?

Preferisco usare un programma come Cram (flashcards) e normalmente il mio insegnante mi da un documento in Google con tutto il nuovo vocabolario e poi, posso copiare tutte le parole a Cram. È possibile usare Cram sul mio computer e anche sul mio cellulare con l’app. Inoltre, le lezioni su YouTube sono molto utili e interessanti.

 

Hai detto in una intravista con Jimmy Mello che scegli le lingue per aiutarti con il lavoro. Quale lingue utilizzi piuttosto al lavoro e quale utilizzi piuttosto solo per piacere o per i viaggi? Per lavoro, usavo principalmente lo spagnolo e l’italiano e adesso ho più tempo libero e posso imparare altre lingue per i miei viaggi come il greco e il gaelico.

Grazie Maureen per participare in questa intravista.

Parlate italiano meglio da noi? Fate un conto su Yozzi per lasciare un commentario.  Potete leggere altri articoli su Yozzi su Add One Challenge in inglese, spagnolo o norvegese. Potete anche scrivere blog in varie lingue su Yozzi o participare in una intravista.

 

 

Fare un suggerimento








Close suggestion window?



No suggestions found for this article

About the author

Dimitris

Add Comment

Click here to post a comment

Login

Existing Users Log In
 Remember Me  

Register

New User Registration
*Required field